Chi è Assomea

Assomea, Associazione dei Mediatori del Credito, nasce nel 2008.

L’Associazione è riconosciuta, da subito, come punto di riferimento per gli operatori del settore del credito ed interlocutore esperto ed affidabile delle Istituzioni e di tutti i soggetti della categoria, tra i quali l’OAM del quale è anche tra i soci fondatori.

L’Associazione, nel suo percorso, ha saputo coinvolgere le aziende più significative, per lunga tradizione e rappresentatività di settore e di mercato, protagoniste della Mediazione Creditizia.

Comunanza di intenti e spirito di condivisione permeano la cultura di Assomea: desiderio ed azione di ogni associato si traducono nella determinazione comune nel raggiungere gli importanti obiettivi che l’Associazione si prefigge e portano i singoli componenti a superare anche le proprie visioni particolaristiche a favore del disegno comune.

Assomea si conferma oggi come l’organizzazione maggiormente rappresentativa del mondo della Mediazione Creditizia

Infatti il numero dei Collaboratori delle società associate supera I 1.400 professionisti, rappresentando circa il 40% del totale collaboratori iscritti negli elenchi OAM.

I 5 PILASTRI

Assomea esprime la propria cultura di associazione in una Mission che si basa su cinque pilastri fondamentali:

  1. Etica: promuovere comportamenti ideali nel settore, nel rispetto delle regole e del Cliente
  2. Tutela: a favore dei propri associati ed in generale degli operatori del settore al fine di promuovere e sostenere l’unità sindacale della categoria
  3. Rappresentanza Pubblica: per assistere gli iscritti, per difendere i loro interessi nei confronti di qualsiasi organismo sia pubblico che privato e per partecipare ai lavori di preparazione e composizione dei testi legislativi, regolamentari e normativi in materia
  4. Education: per sostenere l’accesso alla professione, la preparazione tecnica e normativa, la formazione della categoria e per patrocinare studi, ricerche e convegni sul settore
  5. Orientamento al Cliente: per favorire e migliorare il rapporto di collaborazione con le Associazioni dei Consumatori al fine di promuovere la cultura finanziaria ed assicurare maggiore trasparenza nel rapporto di consulenza al cliente